Storia di Marsico Vetere

 

 

La libertà pagata trentacinquemila ducati

Con il 1188 abbiamo la prima citazione di Marsicovetere in un documento ufficiale: in un atto di donazione Bartolomeo, signore del paese, fa omaggio della chiesa di Santa Maria e dei suoi proventi all'abate Falcone di S.Stefano di Marsico.

Nell'età normanno-sveva ed angioina. Marsicovetere era compresa nel Giustizierato di Basilicata e dai Registri della cancelleria angioina apprendiamo che in questo periodo, segnato da un ferreo controllo feudale, in paese non si contavano più di 140 persone. Nel 149S venne concessa in feudo alla famiglia Caracciolo, il cui allora esponente, Giovanni, aggiunse ai suoi titoli anche quello di "Principe di Marsicovetere".

Nel 1648, il Regno di Napoli fu sconvolto da una dura rivolta antibaronale che non risparmiò la Val d'Agri: Marsicovetere fu teatro dello scontro tra le truppe del duca di Martina e le forze dei ribelli. La signoria dei Caracciolo durò fino al 1777 quando la vedova del principe Nicola, Laura, vendette il titolo per 34.000 ducati a Bernardo Brussone, un ricco
borghese del luogo.

Contro questa decisione insorsero gli esponenti più importanti della comunità marsicovetrese che, versando la stessa cifra al Regio Demanio, riscattarono la loro comunità dai vincoli feudali avviandola ad un destino di "libera università". Sono quindi le amministrazioni locali a dover provvedere ai bisogni di un paese che sembra conoscere un periodo di tranquillità: un testo del 1796 lo descrive come "terra Regia nella Provincia di Matera, ed in diocesi di Marsiconuovo, la quale giace alla metà del Monte di Viggiano, d'aria salubre, e nella distanza di 62 miglia dalla città di Matera (...). I prodotti del suo territorio sono grani, legumi, vini, e pascoli per greggi, ed armenti".

L'epoca di fermenti ideologici e profonde lacerazioni che fu il Risorgimento vide in prima fila anche numerosi esponenti di Marsicovetere: Antonio Castria, Michele Azzato, Giuseppe Barile, Antonio e Lorenzo Ceramelli.

 

 

Previsioni Meteo -->

 

Powered by StarNetwork S.r.l. - VAT ID 03079120659